dom. Gen 23rd, 2022

Pallavolo San Giustino: vittoria in quel di Foligno

4 min read

NETTA VITTORIA PER 3-0 DELLA ERMGROUP SAN GIUSTINO A FOLIGNO CONTRO LA ITALCHIMICI E BIANCAZZURRI SEMPRE IN TESTA ALLA CLASSIFICA

 

ITALCHIMICI VOLLEYBALL FOLIGNO – ERMGROUP SAN GIUSTINO  0-3

(18-25, 17-25, 16-25)

 

ITALCHIMICI FOLIGNO: Molinari 2, Guerrini, Carotenuto 4, Spalazzi 3, Campana 1, Musco 9, Urbani 7, Floris 1, Schippa (L1) ricez. 58%, Bregliozzi, Miorelli 4. Non entrati: Santini (L2), Caridi, Battistelli. All. Paolo Restani.

ERMGROUP SAN GIUSTINO: Cesaroni 5, Marra (L1) ricez. 69%, Daniel, Sitti 2, Conti 15, Skuodis 8, Bartoli 1, Stoppelli 10, Cioffi, Muscarà, Zangarelli, Cipriani 18. Non entrati: Ricci (L2), Agostini. All. Marco Bartolini e Mirko Monaldi.

Arbitri: Paolo Benigni e Simone Ianiro di Roma.  

ITALCHIMICI FOLIGNO: battute sbagliate 6, ace 1, muri 6, ricezione 47% (perfetta 15%), attacco 32%, errori 21.

SAN GIUSTINO: battute sbagliate 14, ace 5, muri 6, ricezione 66% (perfetta 21%), attacco 59%, errori 19.

 

Durata set: 24’, 24’ e 23’, per un totale di un’ora e 11’.

 

FOLIGNO – I parziali si commentano da soli. Al palasport “Giuseppe Paternesi” di Foligno, la ErmGroup San Giustino vince nettamente per 3-0 contro la Italchimici Intersistemi, conquista la quinta vittoria esterna su altrettante gare disputate e mantiene in coabitazione la vetta della classifica nel girone F del campionato di Serie B maschile. Una superiorità e un controllo della situazione mai sfuggiti ai biancazzurri, che hanno fatto registrare un eloquente 59% di prolificità offensiva, frutto anche di una buona ricezione; la battuta e la difesa hanno fatto il resto in un pomeriggio che ha riproposto un Nico Cipriani in grande spolvero (18 punti e 73% in attacco), la solita garanzia chiamata Rinaldo Conti e un Ridas Skuodis che dapprima si è distinto in battuta e in ricezione, poi è passato anche in attacco. Alta percentuale di realizzazione anche per la coppia centrale composta da Giulio Cesaroni e Davide Stoppelli, sui quali a più riprese il gioco è stato appoggiato. Fra i locali, nessuno in doppia cifra, con Giacomo Musco autore di 9 punti e non rientrato nell’ultima frazione.

Paolo Restani, tecnico della Italchimici, schiera la diagonale Campana-Musco, al centro Carotenuto e Molinari, alla banda Floris e Miorelli e libero Schippa. Marco Bartolini gli oppone un 6+1 con Sitti in regia, Cipriani opposto, Cesaroni e Stoppelli centrali, Conti e Skuodis laterali e Marra libero. ErmGroup avanti fin dalle battute iniziali: tre lunghezze di vantaggio che diventano quattro (9-5) sul tocco a muro di Stoppelli, che con i suoi primi tempi trascina la squadra fino al 12-7, mentre Cipriani va a segno sui contrattacchi. Distribuzione più equilibrata di palloni fra centro e bande e Foligno che trova solo un piccolo break con l’ace di Carotenuto, prima che la difesa e il muro di San Giustino diventino insuperabili e quando Floris conclude out la parallela il divario arriva a toccare le otto lunghezze (21-13), ridotte dai muri vincenti su Skuodis e Cipriani, ma con i primi tempi di Stoppelli e Cesaroni che firmano il 25-18 finale del primo set.

La seconda frazione inizia sulla stessa falsariga di quella precedente: i padroni di casa mettono il naso avanti sul 2-1 e subito dopo sciupano tutto per l’imprecisione dei propri centrali; un’azione pasticciata con attacco fuori bersaglio di Musco consegna il 5-2 alla ErmGroup, che allunga con l’ace di Cipriani, la pipe di Conti e il mani fuori trovato in primo tempo da Cesaroni, al termine di uno scambio favorevole propiziato dal servizio di Skuodis. Sul 9-4, i biancazzurri incappano nell’unica lieve pausa dell’intero match, quando i colpi di Conti, Stoppelli e Skuodis sono vanificati dal muro dei locali, che arrivano a -1 (11-12), momento nel quale però Skuodis si riscatta e comincia a trovare i giusti varchi nelle conclusioni. San Giustino riparte e ristabilisce la distanza di sicurezza: Spalazzi, appena entrato nella Italchimici, spara fuori dalla banda, Conti perfeziona un contrattacco e Musco subisce un muro; sul 21-15, i ragazzi di coach Bartolini non si fermano e a completare l’impresa provvede Cipriani, piazzando i punti mancanti fino al 25-17, determinato da una invasione avversaria su un attacco da posto 2.

Spalazzi al posto di Floris e Urbani in luogo di Musco sono le novità nella formazione della Italchimici al via del terzo set, con il ritornello che rimane invariato. Decisivo è l’ace di Skuodis all’incrocio delle righe, che permette a San Giustino di andare in fuga,perché il lituano continua a servire bene e Cesaroni può piazzare il primo tempo del 6-3. La ricezione folignate è in crisi sulle battute di Skuodis: il muro del 5-7 su Cipriani è solo una sporadica fiammata nel contesto di una sfida che la ErmGroup ha oramai definitivamente in mano, né serve il time-out chiesto da Restani; al rientro,Stoppelli sale di nuovo in cattedra a muro e in attacco assieme a Skuodis, che alza la voce anche in prima linea; sul 18-8, cominciano a scorrere di fatto i titoli di coda: Bartolini lascia spazio al palleggiatore Daniel e all’opposto Bartoli, il quale dopo i sigilli di Stoppelli e Conti appone il suo, che come a Santa Croce sull’Arno è quello che chiude la partita sul 25-16.

“Finalmente una vittoria maturata con tranquillità e scioltezza”. È il commento di Marco Bartolini al 3-0 di Foligno. Il tecnico della ErmGroup San Giustino aggiunge poi: “Avevo detto ai giocatori di pensare soprattutto alla nostra metacampo, non dimenticando ovviamente gli avversari, che erano stati capaci di fare lo sgambetto a formazioni quotate. Ebbene, abbiamo tenuto in considerazione il fatto di avere la migliore ricezione del girone per esprimere un gioco fluido e utilizzare di più i nostri centrali. I ragazzi si sono anche divertiti. Adesso ci attende l’altra compagine di Foligno, l’ambiziosa Rossi Ascensori, ma senza dubbio inizieremo nel migliore dei modi la settimana di preparazione”.

5 dicembre 2021

 

Ufficio stampa

Pallavolo San Giustino  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *