lun. Dic 6th, 2021

Pallavolo San Giustino: cambio di presidenza

3 min read

CLAUDIO BIGI LASCIA PER MOTIVI PROFESSONALI IL TIMONE DELLA PALLAVOLO SAN GIUSTINO, MA RIMANE COMUNQUE SOCIO E AMMINISTRATORE DELEGATO DELLA SOCIETA’. NUOVO PRESIDENTE BIANCAZZURRO E’ IL GIA’ DIRETTORE SPORTIVO GORAN MARIC

“I miei impegni lavorativi sono cambiati, ho accettato una nuova sfida professionale, irrinunciabile per chi ha dedicato una vita al proprio lavoro e ha ancora la voglia di correre come fosse sempre il primo giorno”. Con queste parole – e preso atto dell’impossibilità di seguire in maniera continua e costante l’attività giornaliera come ha fatto finora – Claudio Bigi ha motivato le sue dimissioni da presidente della Pallavolo San Giustino, lasciando il timone di massimo dirigente a Goran Maric, che già ricopre la carica di direttore sportivo. Bigi rimane comunque a pieno titolo nella compagine dirigenziale, ricoprendo i ruoli di socio e di amministratore delegato. È di fatto un normale avvicendamento, causato da motivi contingenti (in questo caso professionali), che però non sposta di una virgola gli equilibri, anche perché Bigi ha assicurato che nei fine settimana tornerà a San Giustino per stare vicino a squadra e dirigenza: troppo forte il suo attaccamento ai colori biancazzurri. L’annuncio è stato dato nella conferenza stampa andata in onda mercoledì 3 novembre sulla pagina Facebook della Pallavolo San Giustino e questa decisione era nell’aria fin dall’estate, ma èstato concordato di comunicarla a stagione agonistica già avviata. Bigi ha ricordato come dal suo avvento alla presidenza (era il giugno del 2019) sia stato creato un “capolavoro” di società, capace di costruirsi basi solide con una struttura organizzativa che si è posta programmi e obiettivi ben precisi, rimasti invariati. “La ErmGroup sarà sempre il main sponsor della formazione maggiore – ha poi aggiunto Bigi – anche se la speranza è sempre quella di avere una delle splendide realtà aziendali di primissimo livello del territorio, che ci possa guidare verso campionati della serie maggiore”. Non dimenticando un altro particolare: Da imprenditore – ha detto sempre Bigi – mi sono reso conto di quanto la mia visione sia diversa da quella di chi opera in un contesto pubblico. Non parlo di sindaco e assessore, che si sono molto prodigati per aiutarci a realizzare il nostro progetto, ma della macchina burocratica: tempi e modi sono troppo diversi dai miei ideali, per cui è avvenuto che anche cose banali non sono state sistemate per venire incontro a chi si occupa della gestione degli impianti sportivi, con il risultato di originare solo costi inutili e inefficienze che in breve tempo avrebbero potuto essere sanati. Non mi rimane altro da fare che presentare il nuovo presidente: Goran Maric è la persona più adatta per questa carica, perché è quella che meglio di altre conosce l’ambiente in ogni risvolto”. Fresco di compimento dei suoi 40 anni, Maric ha risposto “sì” all’invito di Bigi, ribadendo il concetto: “Se ho accettato, è perché Claudio rimane in società. Il lavoro che abbiamo davanti è tanto e della decisione abbiamo già informato i giocatori, rassicurandoli in tal senso. La società è solida e ringrazio i soci che hanno avuto fiducia in me, visto che il mio passaggio alla presidenza è stato votato all’unanimità. Posso promettere che metterò passione e dedizione come ho fatto fino a oggi. Senza dubbio, qualcosa cambierà, perché dovrò organizzarmi in modo diverso: la Pallavolo San Giustino è una realtà che merita un adeguato sostegno anche da parte delle pubbliche istituzioni, perché se vogliamo pensare in grande dobbiamo risolvere delle problematiche che a gioco lungo potrebbero penalizzarci. Se poi vogliamo andare in Serie A, dobbiamo crescere noi ma anche il nostro contesto di territorio”.

 

Ufficio stampa

Pallavolo San Giustino  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *