sab. Dic 5th, 2020

Pallavolo San Giustino dà il via alla nuova stagione con un organigramma potenziato

3 min read
pallavolo san giustino

Dopo aver perfezionato l’iscrizione al campionato di Serie B 2020/2021, la ErmGroup Pallavolo San Giustino ha dato il proprio “via” ufficiale alla nuova stagione, con un incontro tenutosi martedì 28 luglio nella sede di Elmec (azienda capofila del gruppo), per i soli dirigenti e collaboratori della Società, al fine di illustrare l’organigramma e soprattutto il potenziamento della struttura organizzativa. 

La conduzione è stata affidata alla brillantezza di Gabrio Possenti, cronista e uomo di sport, che ha saputo dare il giusto taglio alla serata, evidenziando fin da subito come la “famiglia” della Pallavolo San Giustino sia cresciuta allo scopo di impostare con razionalità gli ambiziosi obiettivi che si è posta. Presenti una quarantina di persone circa, tutte con incarichi ben precisi affidati da una dirigenza che se da un lato sta lavorando per un ultimo importante “tassello” – ovvero un centrale – che possa aumentare il tasso di competitività della formazione maggiore, dall’altro ha messo a puntino l’operazione basilare: il potenziamento del settore giovanile con un’operazione che il presidente Claudio Bigi ha definito di vera e propria “ristrutturazione”. Il massimo dirigente si è avvalso anche del supporto di slide per evidenziare le quattro finalità principali della Pallavolo San Giustino: riportare la Serie A, fare del paese un polo di attrazione per il movimento del volley, strutturare un movimento giovanile di eccellenza e realizzare un’ampia sinergia fra sport, associazionismo, attività commerciali e istituzioni per fare in modo che la partita domenicale al palasport diventi l’evento più atteso e sentito. Non dimenticando anche le nuove aziende del posto aggiuntesi nel frattempo a quelle che hanno confermato la sponsorizzazione. In altre parole, la pallavolo deve costituire il piacevole “giocattolo” della realtà di San Giustino. “Se anche all’inizio possiamo aver commesso qualche errore – ha detto il DS Goran Maricè pur vero che in questo progetto abbiamo sempre creduto e ci siamo impegnati per fare in modo che oggi fossimo una fra le società più apprezzate anche in Umbria e con un settore giovanile in ascesa”. Passati in rassegna tutti i componenti dello staff – nuovo anche il preparatore atletico, Giovanni Collacchioni – e del settore giovanile: i responsabili Enrico Ligie Andrea Malatesta, con incarico di responsabile dell’area tecnica assegnato a Fabrizio Bruschi, anche lui molto chiaro sulla necessità di fare scuola di pallavolo e di creare interazione fra i tecnici che dovranno seguire un “plotone” di 85 ragazzi. Consapevolezza e condivisione sono i concetti forti espressi da Francesco Moretti, il sangiustinese chiamato alla guida della prima squadra assieme al vice Claudio Nardi, reduce da cinque anni con la pallavolo femminile. La volontà di non lasciare nulla al caso è dimostrata anche da un prezioso ingaggio nel ruolo chiave di scout-man: quello di Christian Pizzingrilli. Il lavoro settimanale si avvarrà dunque anche di questo supporto. Due gli ospiti di eccezione: don Filippo Milli, parroco del paese e supertifoso della squadra, che tramite i centri estivi ha riportato la pallavolo nel luogo in cui a San Giustino è nata oltre 40 anni fa – il campo accanto alla chiesa – e il sindaco Paolo Fratini, dichiaratosi onorato di avere una società dalle prerogative simili a quelle professionistiche. “Abbiamo un palasport e anche uno stadio calcistico che sono il nostro “fiore all’occhiello – ha detto il primo cittadino – ma che necessitano di un’adeguata riqualificazione a livello di spazi esterni. Ebbene, attraverso mirati finanziamenti, procederemo con la ripavimentazione dell’ampio parcheggio, con la piantumazione di alberi e con la creazione di piste ciclopedonali. Restituiremo così il giusto decoro a un’intera area e contiamo di farlo entro la fine dell’anno”.  

Claudio Roselli

Ufficio stampa ErmGroup San Giustino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *